Corsa: incontri con gli esperti

corsa gli incontri con gli esperti
08 Gen

SinergyMed 2.0 promuove insieme alla Scuola di Maratona di Vittorio Veneto due incontri per gli appassionati di corsa o per chi si vuole approcciare a questo mondo.

Gli incontri:

Mercoledì 23 gennaio ore 20.45

Ma correre fa male?
Evidenze scientifiche e credenze popolari
Una serata con fisioterapista, tecnico ortopedico ed esperto di materiali tecnici per parlare dei danni della corsa e della loro prevenzione.

Relatori
Carla De Conti fisioterapista
Stefano Cattai tecnico ortopedico specialista del piede

Mercoledì 6 febbraio

dolore: finzione o realtà?
Aspetti anatomo-fisiologici e interpretazione soggettiva degli stimoli dolorosi
Una serata con psicoterapeuta e fisioterapista per capire i meccanismi del dolore e il ruolo della mente per interpretarli.

Relatori
Stefano Martini fisioterapista
Veronica Gobbetto psicologa psicoterapeuta

Gli incontri si svolgeranno presso il collegio San Giuseppe – aula magna via del fante 231 Vittorio Veneto

Per info e prenotazioni:
Cliccate qui o chiamate allo 0438 32271

corsa: incontro con gli esperti
corsa incontro con gli esperti sinergymed

Mobilizzazione del sistema nervoso

mobilizzazione del sistema nervoso conegliano
07 Dic

La Mobilizzazione del Sistema Nervoso secondo David Butler e N.O.I. (Neuro Orthopaedic Institute) si pone come obiettivo la diagnosi e la gestione terapeutica delle disfunzioni del Sistema Nervoso Periferico, che possono originare da modificazioni meccaniche e/o sensitive nel sistema stesso e di solito sono associate a modificazioni in altri tessuti.

Quando aiuta la mobilizzazione del sistema nervoso?
Questa metodologia si inserisce all’interno del normale iter riabilitativo aggiungendo ulteriori punti di vista e possibilità di trattamento.
Nello specifico questa tecnica permette di:

  • Discriminare le cause sintomatiche di natura meccanico/infiammatorie da quelle di origine neurogena;
  • Inserire nel trattamento globale la possibilità di agire specificatamente sul tessuto nervoso o sulle strutture contigue;
  • Trattare il dolore cronico o l’ipersensibilità centrale che può permanere anche a distanza dalla lesione.

Attraverso movimenti selettivi, specifiche posture, trattamento manuale sul decorso del nervo abbiamo la possibilità di valutare e trattare il sistema nervoso (in particolare la componente periferica) e le strutture circostanti.

A livello pratico sfruttiamo i concetti di Tensioner (messa in tensione), slider(scorrimento) e interfaccia (parti anatomiche) per ottenere a seconda della valutazione i seguenti risultati:

  • Detensione-rilassamento del nervo (molto importante nei casi di dolore cronico);
  • Miglioramento degli scambi metabolici del sistema nervoso periferico;
  • “Sbrigliamento” del tessuto nervoso nei casi di conflitto con differenti interfacce;
  • Miglioramento delle capacità elastiche del tessuto nervoso.

 

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci

Linfodrenaggio manuale

linfodrenaggio manuale treviso
22 Nov

Il Drenaggio Linfatico Manuale metodo originale (DLM)

Il DLM è una tecnica manuale che facilita il drenaggio della linfa dalla periferia del corpo al cuore.
La tecnica è costituita da una precisa manualità caratterizzata da “tocchi”, movimenti circolari o a pompa i quali modificando la pressione dei tessuti, favoriscono la circolazione della linfa.
Quando aiuta il linfodrenaggio?

  • Linfedema conseguente all’asportazione di linfonodi (ad es. dopo un intervento di mastectomia);
  • Alterazioni del sistema linfatico circolatorio: disturbo della circolazione venosa, con ristagno di liquidi e gonfiore;
  • Patologie ortopediche: per ridurre l’edema in seguito a traumi, interventi chirurgici, uso di gessi;
  • Patologie reumatiche: riduzione gonfiore articolare e dell’edema da stasi;
  • Cellulite: elimina l’edema (ovvero la componente liquida);
  • Ustioni: aiuta a migliorare l’aspetto della cicatrice e cerca di ristabilire l’ossigenazione dei tessuti;
  • Cicatrici: favorisce il processo di cicatrizzazione, sia esso normale o patologico. Il trattamento va iniziato precocemente. I movimenti di DLM favoriscono la soluzione dell’edema e l’arrivo di materiale plastico favorendo l’eliminazione dei detriti cellulari che potrebbero inibire o ritardare il processo di cicatrizzazione;
  • Menopausa e sindrome premestruale: riduce la ritenzione di liquidi;
  • Colon pigro: stipsi e alterazioni del ritmo intestinale;
  • Difese immunitarie: favorisce le difese naturali dell’organismo agendo sulla stimolazione della produzione dei linfociti (le cellule che proteggono da virus e batteri);
  • Patologie otorinolaringoiatria come sinusiti croniche;
  • Chirurgia plastica: indicato nel post intervento per il riassorbimento degli ematomi e per ripristinare una corretta circolazione;
  • Malattie dermatologiche: acne, couperose;
  • Gravidanza e problematiche dell’allattamento: ragadi del capezzolo e ingombri mammari;
  • Lesioni muscolari come strappi o stiramenti;
  • Dopo lo sport: favorisce il ripristino della normale circolazione e del tessuto muscolare sovraccaricato dall’attività fisica.

Oltre all’azione drenante dei tessuti, il linfodrenaggio manuale ha un’azione sulla conduzione del dolore e un’azione sul sistema neurovegetativo, in particolare sul sistema parasimpatico. I tempi di trattamento sono variabili, dipendono da diversi fattori quali la diffusione e l’entità dell’edema, la reazione del paziente al trattamento.
La singola seduta necessita di almeno 45′.

Per maggiori informazioni contattateci!

Mal di schiena: istruzioni per l’uso

21 Set

Lunedì 24 settembre il Dott. Stefano Martini, fisioterapista specializzato in terapia manuale (metodo Maitland) e fisioterapia sportiva, socio A.I.FI, terrà una serata dedicata al mal di schiena presso il centro Officina e Salute di Vittorio Veneto.

Durante la serata verranno trattati i temi legati alla schiena e alla postura e verranno sfatati alcuni miti!

Parleremo di ernie, cercheremo di capire se si tratta di un mito o di una realtà, capiremo se con le risonanze e i raggi si riesce sempre a capire la natura del dolore alla schiena.
Affronteremo, inoltre, il tema della prevenzione e cura del mal di schiena con particolare attenzione alla corretta posture e alle buone abitudini da avere durante la giornata.

Quando e dove:

Dalle 20.30 alle 22.00
Presso Officina della Salute, Largo Felice Cavallotti 10 Vittorio Veneto

Ingresso Libero

Per partecipare alla serata:

Officina della Salute: 0438 207171 / info@officinadellasalute.net
SinergyMed: 0438 32271 / info@sinergymed.it

Tennis: atleticità, arte, potenza, stile e arguzia

fisioterapia sportiva conegliano
25 Mag

SinergyMed 2.0 vi invita ad una serata condotta dalla dott.ssa Carla De Conti, fisioterapista in terapia manuale e riabilitazione sportiva, durante la quale vi parlerà di tennis dalla prospettiva del fisioterapista:

  • gli infortuni più comuni;
  • le loro cause;
  • le strategie terapeutiche per il loro trattamento e prevenzione

Quando?
Giovedì 7 giugno dalle ore 20.45

Dove?
Presso SinergyMed 2.0 – Body RiEducational
via Vital 96 (presso centro Giano, 3° piano)
Conegliano

Come faccio a partecipare?
Chiama lo 0438 32271 o scrivi a info@sinergymed.it

 

Percorso di prevenzione e gestione dell’osteoartrite

contrastare l'osteoartrite conegliano
11 Apr

Un percorso trimestrale di fisioterapia e di rieducazione motoria personalizzato

Abbiamo studiato un programma riabilitativo-rieducativo per la prevenzione e la gestione dell’artrosi.

TRATTAMENTO
Numerose ricerche sostengono che l’esercizio fisico (passivo e attivo) è il trattamento più efficace per la prevenzione e gestione dell’osteoartrite.
È dimostrato che il movimento ben eseguito:

– diminuisce il dolore
– migliora l’umore
– aumenta la funzionalità, la forza muscolare, la capacità cardiocircolatoria
– aiuta a gestire il peso ponderale
– promuove una condizione generale di salute ottimale

Il fisioterapista e l’esperto del movimento vi seguiranno per un periodo di circa tre mesi:
Il Fisioterapista valuta il quadro clinico e funzionale e imposta il programma riabilitativo di Terapia Manuale (mobilizzazione, linfodrenaggio) eventuali indicazione di ausili/ortesi e/o altre facilitazioni ambientali.

L’esperto di rieducazione motoria (chinesiologo) struttura il piano di rieducazione al movimento personalizzato e adattato alle caratteristiche ed esigenze della persona.
Al termine dei tre mesi di lavoro con il fisioterapista e con il chinesiologo verrà consegnato un protocollo dettagliato di esercizi da svolgere autonomamente a casa. Saranno inoltre programmate una o più sedute di valutazione fisioterapica ogni 45 o 60 giorni (in base al quadro clinico di ciascun paziente).

Prevenire, contrastare e ridurre la sintomatologia provocata dall’osteoartrite è dunque possibile con l’aiuto di professionisti specializzati nella cura della salute!