Accompagnamento alla nascita: le opinioni dei futuri genitori

Percorso di accompagnamento alla nascita Ostetrica Ilaria Donadon
12 Lug

Si è concluso anche l’ultimo percorso di accompagnamento alla nascita e come ogni volta abbiamo raccolto le opinione dei futuri genitori:

Perché consiglieresti questi incontri?

– ‘ I dubbi e le perplessità possono essere dissolti anche attraverso le esperienze del gruppo. Il clima è amichevole e confortevole’.
– ‘Mi hanno trasmesso grande serenità e fiducia’.
– ‘E’ un punto d’incontro accogliente tra futuri genitori che possono chiarire dubbi ricevendo informazioni utili e aggiornate’.
– ‘Si riescono ad avere informazioni a 360°, ci si sente liberi di chiedere e chiarire i mille dubbi e, soprattutto, ci si sente rassicurati e con dei grandi appoggi dopo il parto’.
(Commenti tratti dai questionari di valutazione consegnati al termine di ogni corso)

Corso preparo sinergymed

Ringraziamo tutti i genitori che, negli anni, hanno partecipato agli incontri per i preziosi momenti condivisi.
Auguriamo a voi e ai vostri cuccioli una buonissima estate.

A settembre riprenderemo con un nuovo percorso, sono aperte le iscrizioni.
Per informazioni:
347 2821066, 0438 32271
ilaria-donadon@hotmail.it

Le buone abitudini non vanno in vacanza

dietista conegliano
05 Lug

Sono orgogliosa di voi e sono contenta per voi.

Quando mi dite che quest’anno in vacanza avete colto le occasioni di sport che il campeggio offriva (cosa mai fatta per anni)
Quando in albergo sapete scegliere colazioni ricche e sane (invece che mangiare solo brioche e torte)
Quando non vi giustificate un gelato ogni giorno perché “siamo al mare, siamo in ferie”, ma sapete optare anche per qualche alternativa, tipo una bella fetta d’anguria
Quando mi dite che è la prima volta che tornate dalle vacanze senza i soliti chili in più.

In questi giorni infatti, tra chi rientra e chi parte, sento spesso la frase che giustifica le frequenti eccezioni alimentari del periodo estivo con il “sa, ero in vacanza”.

Allora, parliamone: durante l’anno ci concediamo lo sgarro perché abbiamo poco tempo per fare la spesa e per organizzare i pasti, perché siamo stanchi della lunga giornata, perché abbiamo l’umore sotto i tacchi, perché non abbiamo fatto colazione e ci è venuta la fame fuori pasto; mentre in vacanza entriamo nella modalità “eh, ma sono in ferie”.

Come scrive il dott. Ongaro in un suo libro “…fino a quando mangiar sano sarà percepito come una condanna, il sovrappeso continuerà ad aumentare”.

Quindi vorrei farvi notare che, proprio durante le vacanze, abbiamo più tempo per organizzare i pasti (che siano a casa o un pic-nic all’aperto), siamo di umore più felice e meno necessità di gratificarci con il cibo. E non solo: abbiamo anche più tempo per muoverci a piedi, organizzare una camminata in montagna, partecipare all’acquagym in spiaggia, e così via.

Mettiamo da parte le scuse: le buone abitudini non vanno in vacanza

Dott.ssa Eva Da Ros

Yoga all’aperto: doppio appuntamento

Yoga all'aperto a conegliano
19 Giu

Viste le grandi richieste abbiamo deciso di inserire un nuovo appuntamento con lo yoga all’aperto:

Quando?
I mercoledì mattina dalle ore 6.15 del mattino
(a partire dal mese di luglio)

I martedì sera alle 20.00
(a partire dal mese di luglio)

Dove?
Ritrovo presso il Body RiEducational

Come partecipare?
Contattaci allo 0438 32271
Oppure tramite mail 

Iniziare e terminare la giornata con una iniezione di calma, pace, fiducia e serenità derivanti dalla pratica dello yoga cambia radicalmente l’approccio alle faccende quotidiane!

Yoga al parco

Yoga all'aperto a conegliano
13 Giu

L’estate, il caldo e la testa già in vacanza non vi aiutano ad affrontare al meglio la giornata?

Niente paura, ci siamo noi: a luglio iniziano gli appuntamenti mattutini con lo yoga all’aperto.
Iniziare la giornata con una iniezione di calma, pace, fiducia e serenità derivanti dalla pratica dello yoga cambia radicalmente l’approccio alle faccende quotidiane e, magari,vi farà andare a lavoro, a scuola o all’università con un sorriso in più.

Quando?
I mercoledì mattina dalle ore 6.15 del mattino
(a partire dal mese di luglio)

Dove?
Ritrovo presso il Body RiEducational

Come partecipare?
Contattaci allo 0438 32271
Oppure tramite mail 

Tennis: atleticità, arte, potenza, stile e arguzia

fisioterapia sportiva conegliano
25 Mag

SinergyMed 2.0 vi invita ad una serata condotta dalla dott.ssa Carla De Conti, fisioterapista in terapia manuale e riabilitazione sportiva, durante la quale vi parlerà di tennis dalla prospettiva del fisioterapista:

  • gli infortuni più comuni;
  • le loro cause;
  • le strategie terapeutiche per il loro trattamento e prevenzione

Quando?
Giovedì 7 giugno dalle ore 20.45

Dove?
Presso SinergyMed 2.0 – Body RiEducational
via Vital 96 (presso centro Giano, 3° piano)
Conegliano

Come faccio a partecipare?
Chiama lo 0438 32271 o scrivi a info@sinergymed.it

 

Percorso di accompagnamento alla nascita

Percorso di accompagnamento alla nascita Ostetrica Ilaria Donadon
19 Apr

SinergyMED 2.0 e Body RiEducational organizzano un percorso di 8 incontri per accompagnare i futuri genitori durante la gravidanza, la nascita e nel periodo dopo il parto.
Gli incontri si terranno a partire da venerdì 11 maggio dalle ore 18.30 alle 20.30.

Il percorso di accompagnamento alla nascita è rivolto alle coppie per affrontare temi legati alla gravidanza, al parto e all’accoglienza del bambino. È un’occasione per ricevere informazioni aggiornate, per condividere la propria esperienza con altre coppie e per chiarire dubbi e incertezze.

Alcuni argomenti che verranno trattati:

  • il mondo sensoriale del bambino durante la gravidanza;
  • bacino e perineo, come prepararsi al parto;
  • alimentazione;
  • travaglio e parto;
  • rapporto di coppia;
  • allattamento.

I posti sono limitati.

Conduce gli incontri Ilaria Donadon (ostetrica) con la collaborazione di: Eva Da Ros (dietista), Carla De Conti (fisioterapista) e Veronica Gobbetto (psicoterapeuta).

Per prenotare contattateci

Percorso di prevenzione e gestione dell’osteoartrite

contrastare l'osteoartrite conegliano
11 Apr

Un percorso trimestrale di fisioterapia e di rieducazione motoria personalizzato

Abbiamo studiato un programma riabilitativo-rieducativo per la prevenzione e la gestione dell’artrosi.

TRATTAMENTO
Numerose ricerche sostengono che l’esercizio fisico (passivo e attivo) è il trattamento più efficace per la prevenzione e gestione dell’osteoartrite.
È dimostrato che il movimento ben eseguito:

– diminuisce il dolore
– migliora l’umore
– aumenta la funzionalità, la forza muscolare, la capacità cardiocircolatoria
– aiuta a gestire il peso ponderale
– promuove una condizione generale di salute ottimale

Il fisioterapista e l’esperto del movimento vi seguiranno per un periodo di circa tre mesi:
Il Fisioterapista valuta il quadro clinico e funzionale e imposta il programma riabilitativo di Terapia Manuale (mobilizzazione, linfodrenaggio) eventuali indicazione di ausili/ortesi e/o altre facilitazioni ambientali.

L’esperto di rieducazione motoria (chinesiologo) struttura il piano di rieducazione al movimento personalizzato e adattato alle caratteristiche ed esigenze della persona.
Al termine dei tre mesi di lavoro con il fisioterapista e con il chinesiologo verrà consegnato un protocollo dettagliato di esercizi da svolgere autonomamente a casa. Saranno inoltre programmate una o più sedute di valutazione fisioterapica ogni 45 o 60 giorni (in base al quadro clinico di ciascun paziente).

Prevenire, contrastare e ridurre la sintomatologia provocata dall’osteoartrite è dunque possibile con l’aiuto di professionisti specializzati nella cura della salute!

Obesità infantile: il peso delle famiglie

Obesità infantile Dott. Eva Da Ros
04 Apr

I bambini sanno cosa gli piace mangiare. Gli adulti sanno (o dovrebbero sapere) cosa fa bene mangiare.

Questo concetto non sembra però essere così scontato per molti genitori di bambini in sovrappeso, che tendono a delegare ai figli la scelta di cosa mangiare e a cosa “dovrebbero imparare a rinunciare”.
In realtà chi fa la spesa è il genitore, chi decide il menù è sempre il genitore.
E se i genitori mangiano veloci, non consumano abitualmente frutta e verdura, saltano la colazione, si consolano con il cioccolatino e così via…come possiamo pretendere che i loro figli imparino a fare diversamente?

Quello che cerco di fare con i bambini in sovrappeso è certamente educarli, attraverso nozioni di alimentazione e movimento adeguati, a nuove abitudini, ma sono per me soprattutto un tramite per lavorare con i loro genitori.

Ci sono bambini che mi stupiscono per il grado di comprensione dei concetti che spiego nei primi incontri e il rapido adeguamento ai suggerimenti. Iris è una di queste.
È stata una vera sorpresa aprire il quaderno che mi porgeva: c’erano gli appunti e i disegnini che le avevo fatto, rivisti da lei, interpretati graficamente e resi accattivanti.

Sono sicura faremo un ottimo lavoro nei prossimi mesi, perchè in “cabina di regia” c’è una famiglia motivata, disposta a lavorare “a monte”, a rivedere tutti i passi che precedono l’atto del mangiare: spesa, orari, struttura dei pasti, ecc..

Purtroppo ci sono, invece, genitori che mi stupiscono per la difficoltà nel mettere regole, paletti, limiti (o come li vogliamo chiamare) per evitare o contenere i comportamenti scorretti dei figli.
Ripropongo il caso di una bambina di 9 anni – che guarda mediamente 3 ore al giorno tra televisione, tablet, computer – a cui ho dato indicazioni per limitare a massimo 1 ora al giorno la visione di video, così come da raccomandazioni della Società Italiana di Pediatria (SIP) al punto 8: “Far muovere il bambino il più possibile sin dai primi mesi di vita. Evitare di tenerlo troppo seduto, non mettere il bambino davanti alla televisione prima dei due anni, dopo i due anni non superare le otto ore a settimana di TV/videogiochi, quando mangia o compie altre attività spegnere la televisione.”
All’incontro successivo tale obiettivo non era stato raggiunto nemmeno un giorno perchè “deve essere lei ad imparare a limitarsi, a decidere di spegnere”, disse la mamma, “non voglio che si senta limitata”.
Ma i bambini hanno bisogno di limiti.
Sul fumo glieli diamo.
Sull’alcol pure.
La quantità di ore spesa davanti alla televisione è strettamente connessa al grado di sovrappeso, quindi è anche questo un comportamento non salutare se in eccesso. Comunicare loro che hanno un’ora al giorno di TV da gestirsi, significa lasciarli liberi nell’organizzazione di tale tempo secondo i propri gusti.

Contemporaneamente scoprono del tempo libero da dedicare ad attività sicuramente più “movimentate” che sprofondare nel divano.

Ai genitori un ultimo consiglio: siate una fonte di imitazione coerente, proponendo attività all’aperto nel fine settimana e dedicando cura anche alla vostra alimentazione. I bambini sono grandi imitatori, date loro qualcosa di grande da imitare.

Come soccorrere i bambini

Come soccorrere i bambini
09 Mar

Corso di primo soccorso pediatrico di 8 ore

Il corso “Come soccorrere i bambini” si terrà sabato 7 aprile dalle 14 alle 18 e domenica 8 aprile dalle 9 alle 13.
Il corso è rivolto a genitori, nonni, educatori, baby-sitter e a tutti coloro che sono a contatto con i bambini.

Condurranno di incontri Alessandro Chies e Marco Binco, infermieri SUEM 118 Treviso Emergenza.

Contributo di partecipazione: 60,00€ a persona, i posti sono limitati, la prenotazione è obbligatoria.

Per prenotare, contattateci

Seguici su Facebook

Ginnastica perineale e preparazione fisica al parto

16 Feb
P&P in gravidanza
Corso di Ginnastica perineale e preparazione fisica al parto

 

Corso di 8 incontri di ginnastica perineale e preparazione fisica al parto.

Gli incontri si terranno settimanalmente il lunedì dalle 20.15 alle 21.15.

Conducono gli incontri l’ostetrica Ilaria Donadon e la chinesiologa Erika Brescacin.

Per info e prenotazioni contattateci!