Il logopedista tratta le patologie e difficoltà comunicative ed organiche legate al tratto orale, sensoriale e vocale in relazione alle funzioni cognitive e relazionali. 

DIFFICOLTA’ DELLO SVILUPPO DEL LINGUAGGIO E DELLA COMUNICAZIONE IN ETA’ EVOLUTIVA

Il logopedista interviene con terapie individuali e consulenze ai genitori per la stimolazione delle capacità del bambino.

DIFFICOLTA’ DELL’APPRENDIMENTO DELLA LETTURA, DELLA SCRITTURA, DEL CALCOLO
Queste difficoltà, come la dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia, necessitano cicli intensivi o interventi di controllo e sostegno per indicare strategie e strumenti così da seguire un adeguato percorso scolastico.

DISTURBI DELL’AFFLUENZA VERBALE

Disturbi come la balbuzie, tumultus sermonis etc., vengono trattati con interventi sulla voce e sui comportamenti legati alle funzioni di vita quotidiana.

MALOCCLUSIONI DENTALI

L’intervento logopedico riequilibra la muscolatura oro-facciale e la deglutizione che sono la causa di molti problemi ortodontici. Il logopedista può ridurre consistentemente l’uso di apparecchi correttivi (splint, byte etc) e scongiurare le frequenti recidive che si incontrano qualora non venga trattata la causa originaria della malocclusioni, che spesso è di carattere funzionale.

DISFAGIA
Sono i disturbi ed i rischi nella deglutizione dovuti a patologie neuro muscolari (ictus, morbo di Parkinson, etc.). Il logopedista effettua terapie per il potenziamento muscolare e funzionale ed indica delle strategie o correzioni dietetiche per contenere il rischio di soffocamento ed allontanare il ricorso all’alimentazione artificiale (sondino naso-gastrico, peg).

DISFONIA
Sono i disturbi della voce, ad origine organica (paralisi, edemi) e funzionale. Queste disfonie sono originate da un ménage eccessivo o non efficiente degli organi fonatori spesso legato ad un uso professionale della voce (es. insegnanti, impieghi con ampio utilizzo del telefono). Il logopedista può curare le disfunzioni ed addestrare ad un potenziamento del tratto vocale per l’uso confortevole ed efficiente della voce.

DEMENZA 
Le persone con questi disturbi possono seguire efficaci terapie per il rallentamento del decadimento oltre ad usufruire di accorgimenti ed attività nella vita quotidiana che migliorano la convivenza con la famiglia e riducono il ricorso all’istituzionalizzazione.

UDITO ED ADATTAMENTO ALLE PROTESI ACUSTICHE 
L’ipoacusia si può trattare con gli ausili tecnologici ma la loro accettazione ed utilizzo di successo necessita di un periodo di allenamento e graduale adattamento alla nuova percezione uditiva. Il logopedista aiuta questo processo individuando le situazioni quotidiane di difficoltà e proponendo training specifici.